Preloader

SEI DI MILANO?

PRENOTA ONLINE E RITIRA IN NEGOZIO.

Se sei di Milano puoi prenotare le tue dolcezze telefonandoci o inviandoci una email.
Potrai così ritirare il tuo ordine presso il nostro negozio, in via Brera 5.

Confezioniamo ogni prodotto in eleganti packaging, per ogni occasione.

+39-02-78623698 reservations@faragecioccolato.it via Brera 5, Milano

Seguici su Instagram!

Blog

La tavola di Pasqua: viva il Buffet!

Quest’anno ho deciso: il pranzo di Pasqua lo servirò “all’americana”. Buffet con piatti già porzionati a disposizione, ognuno si serve e si siede dove vuole.
Sembra una cosa scomoda invece è comodissimo, non solo per la padrona di casa ma anche per gli ospiti che non rimangono “ingessati” a tavola.

Ci vogliono, certo, alcuni piccoli accorgimenti per fare sì che sia tutto davvero comodo, a portata di mano e in tutta sicurezza.

La prima cosa a cui fare molta attenzione è la scelta stessa dei piatti da servire. Meglio evitare cibi che devono essere tagliati come gli arrosti o pezzi grossi di carne. Sono scomode anche le paste asciutte lunghe, condite con molto sugo, che potrebbero fare schizzi e macchie antipatiche. Si possono servire polpettine, bocconcini di carne al sugo, piccole torte salate, verdure e insalate già condite, e perché no, timballi di riso colorati, cous cous e terrine. C’è veramente l’imbarazzo della scelta. Basta semplicemente avere l’accortezza di ricordarsi di non servire pietanze che richiedono l’utilizzo del coltello.

Sul tavolo da buffet appoggeremo le posate, i tovaglioli e i piatti ben ordinati, vicini ai piatti di portata e dei condimenti. Così ogni ospite potrà servirsi liberamente. Chi riceve avrà la premura di mantenere il buffet in ordine e se occorre, provvedere a mettere a disposizione posate pulite.

Il buffet ci dà la possibilità di usare la creatività con composizioni di fiori e frutta, che di sicuro non guastano! In primavera l’offerta è enorme e dobbiamo ascoltare solo due suggerimenti dettati dal buon senso: evitare fiori dall’odore forte e colori che non si abbinano bene alla ceramica o alla porcellana che abbiamo deciso di usare.

Io amo le rose e le uso quasi sempre. Quest’anno ho scelto rose e tulipani gialli, rosa e arancio, da abbinare ai piatti di ceramica inglese con decori verde, giallo e arancio. Il risultato è molto allegro e fresco. Si possono trovare ancora bei mandarini e arance e ho voluto mescolare insieme fiori e frutta per abbellire la tavola.

Un altro accorgimento importante è quello di ricordarsi di creare punti di appoggio per i bicchieri degli ospiti. Per il servizio delle bevande ho predisposto un angolo del salotto, discostato dal buffet, in modo da non “ingolfare” un unica postazione. Gli ospiti si sposteranno nei diversi angoli del salotto e così eviteremmo di sgomitare.
Una volta seduti bisognerà avere un piano stabile dove appoggiare il bicchiere mentre si mangia. Badate che ci sia un tavolino o un vassoio vicino a ogni seduta.

Ricevere è una cosa molto piacevole quando non diventa un impresa. Senza formalità ma con giusti accorgimenti, dettati dal buon senso e da autentica voglia di far stare bene quelli che ci stanno a cuore. Bando agli snobismi ma senza diventare sciatti o sconsiderati. Ci vuole poco, si richiede solo un po’ di cura e di attenzione.